Street Art Milano: un tour quiz nel quartiere Ortica


Ormai lo sapete che amo la Street Art e che ne vado a caccia ovunque.
La cosa bella è che, ultimamente, questa forma d’arte urbana cresce come i funghi e io non potrei esserne più felice. E così che mi sono ritrovata a partecipare al tour-quiz nel quartiere milanese di Ortica organizzato da X City Tours ed Elena di Milano Sguardi Inediti.

Alisa di X City Tours ed Elena di MilanoSguardiInediti
Fonte: X City Tours

Dove si trova il quartiere Ortica?

Ortica si trova nella periferia est della città, al confine con Segrate e la zona di Milano Lambrate. La sensazione che si prova, una volta qui, è di trovarsi in un paese, non sembra di stare a Milano!

In cosa consiste il Tour Quiz di Ortica?

Avete letto il mio articolo sul Tour Quiz a Milano a cui ho partecipato tempo fa, vero? Lì ho spiegato brevemente come si svolgono i tour quiz organizzati da X City Tours. Non lo avete letto?! Gravissimo: andate subito a leggerlo, poi tornate qui. Se invece lo avete già letto, vi basterà sapere che questo tour è unico perchè, oltre ad andare a caccia dei tesori nascosti del quartiere Ortica, si andrà a caccia della street art realizzata dagli Orticanoodles! Ma non è meraviglioso?!?! E tutto grazie ad Elena, grande appassionata come me di street art 🙂

Diamo inizio al tour! Fonte: X City Tours

Chi sono gli Orticanoodles?

Tutto è partito da Wally (Walter Contipelli) e la compagna Alita (Alessandra Montanari), due ragazzi originari del quartiere Ortica che, già dai primi anni 2000, hanno iniziato la loro ascesa nel mondo della street art. Passando dalle opere a stencil a vere e proprie opere dipinte su muro, gli Orticanoodles sono diventati artisti indiscussi nel mondo della Street Art e soprattutto del mondo dell’arte urbana milanese.

Foto di Guido Borso. Fonte: streetness.it

Oggi gli Orticanoodles, da due che erano, sono diventati un collettivo: per loro l’arte è partecipata, questo vuol dire coinvolgere attivamente nei loro progetti scuole, abitanti e ragazzi problematici.

In particolare, dal 2017, sono impegnati nel progetto Orme Ortica Memoria, il quale prevede di realizzare 20 murales legati alla storia di Milano e al Novecento. Al momento (luglio 2019), ci sono 11 murales all’attivo, chissà come sarà una volta terminato il progetto! Credendo nell’Arte partecipata, hanno coinvolto nel progetto tutti gli abitanti e le scuole di Ortica!

I temi del progetto Orme Ortica Memoria

Sono tutti davvero importanti per noi: temi che fanno riflettere, che ci rendono orgogliosi di essere italiani, temi legati al Novecento e attuali più che mai.

  • Il murale delle donne, quelle che hanno fatto la storia, quelle con le palle, quelle che hanno lottato per i diritti delle donne. Quelle donne con la D maiuscola come Alda Merini;
  • Il muro della legalità, legato ai personaggi italiani che hanno combattuto per far valere la giustizia, e che per la giustizia sono stati uccisi;
  • Il murale legato all’immigrazione, tema controverso, un tema che ci fa ancora discutere ma che, secondo me, ha una risoluzione ovvia;
  • Il muro dei musicisti, quelli che hanno portato la musica popolare (alcuni di loro hanno anche citato il quartiere Ortica) come la Vanoni, Jannacci e Gaber;
  • Il muro dedicato alla Prima Guerra Mondiale, un muro che conta il numero dei morti, per ricordarci che, un’altra guerra noi, non la vogliamo;
  • il murale della cooperazione, dipinto sulla sede del Circolino, centro dedicato agli abitanti del quartiere;
  • Il muro del lavoratori, tema più che mai attuale oggi;
  • Il murale dello sport, dove sono rappresentati personaggi che hanno fatto la storia dello sport italiano, come Bartali e la Compagnoni.
Muro dell’Immigrazione
Muro della Guerra
Muro dei Lavoratori

Chissà quali saranno i prossimi temi che tratteranno i nostri Orticanoodles?!

Perchè partecipare a questo speciale tour?

Come ho già riferito ad Elena di Milano Sguardi Inediti…

Perché non è il classico giretto turistico per il quartiere. Se preso nel modo giusto, è una scoperta giocosa dei punti poco conosciuti di Ortica, è un dare spazio agli Orticanoodles, artisti che non solo dipingono i muri, ma che fanno luce su temi a noi cari soprattutto in questi anni (ad esempio il lavoro e l’immigrazione), è una passeggiata nella storia di Milano, pur avendo l’impressione di trovarsi in un paese fuori città. È un tour unico nel suo genere.

E poi… c’è anche un bell’aperitivo rinfrescante al Cascinet a fine tour! 🙂

Non voglio raccontarvi altro né mostrarvi troppo perché credo che Ortica vada vissuto con i propri occhi e con il proprio sentire

A presto!!
Alessandra

Il muro dello sport (e io che cerco di fare la ginnasta!)
Fonte: X City Tours

*Articolo realizzato in collaborazione con X City Tours e Milano Sguardi Inediti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *