Luoghi comuni sui travel blogger: le domande e frasi improbabili che ci tocca sentire


Non è facile rispondere alla domanda “Cosa fa un Travel Blogger?“, soprattutto quando c’è chi si fa un’idea propria giudicando questa figura in maniera negativa. E’ difficile poi “riportarli sulla retta via” e spiegargli che non è un demone da cui fuggire (o a volte si!), ma ci si prova.

Volevo da tempo scrivere un articolo come questo, ma non l’ho mai fatto finchè non sono tornata dal TTG di Rimini 2018 ed ho letto un post Facebook di Coast-to-Costans, youtuber famosi e seri nel loro lavoro (andate a vedervi il canale, già che ci siete!). Ho così iniziato a collezionare luoghi comuni e le frasi che spesso mi sento dire dalla gente che (non) mi conosce.

Ho pensato poi di chiedere alle Travel Blogger presenti nel gruppo Facebook delle #Socialgnock, di condividere le domande ed affermazioni  che spesso si sentono dire.

Luoghi comuni riguardo ai Travel Blogger

Non sono molti i luoghi comuni che ci contraddistinguono, ma sono abbastanza “potenti” da farci irritare. 

  • viene additato come una persona che viaggia a scrocco;
  • uno che è sempre in giro in vacanza a far niente;
  • una persona che non ha un vero e proprio lavoro e che qualcuno gli paghi i viaggi.

Domande o frasi improbabili che ci tocca sentire

Qui ci sono le domande o le affermazioni che mi vengono fatte e quelle che alcune #socialgnock si sentono dire spesso.

  • “Ma quando lavori?!”
  • “Ah, riparti ancora?!”
  • “Quando pensi di tornare a casa?”
  • “La smetti di stare sempre in giro?”;
  • “Come fai a viaggiare così tanto?”;
  • “Porta anche me la prossima volta” (e quando proponi il viaggio si tirano indietro…);
  • “Ah, praticamente sei come la Ferragni…” (…ma anche no, grazie al cielo);
  • “Beata te che non fai un cazzo tutto il giorno!”
  • “Se é così facile andare a giro a scrocco, lo faccio anche io”;
  • “Chissà quanto guadagna tuo marito!”;
  • “Sei sempre in giro ma come fai?”
  • “Hai sposato uno sceicco?” 
  • “L’hai data via bene…”
  • “Si vede che fai la mantenuta perché sei sempre in viaggio!”

Io sono rimasta allibita a leggere certe affermazioni. Alcune sono veri e propri insulti (l’avessero detto a me li avrei ribaltati). Alcune dimostrano palesemente che ignorano cosa si cela dietro il mondo del travel blogging serio.

Spesso dietro le figure dei travel blogger (non professionisti o comunque non a tempo pieno) ci sono persone che hanno un lavoro onesto e che si pagano i viaggi con le proprie tasche.

Nel mio caso…guadagno i soldi facendo diversi lavori (tra cui essere assistente di un tour operator). Se ho i soldi viaggio, se non li ho…sto a casa. Idem tanti travel blogger che scrivono di viaggi unicamente per passione.

Spero che tra chi leggerà questo articolo ci sia anche qualcuno che crede a questi luoghi comuni. Se riuscirò a far cambiare idea ad anche una sola di queste persone, mi sentirò in pace. 

Ho scritto anche un altro articolo più specifico su chi è e cosa fa un travel blogger, cercando di fare chiarezza intorno a questa figura… Lo pubblicherò tra qualche giorno. In ogni caso, se avete altri luoghi comuni o frasi da inserire, basta commentare qui sotto oppure scrivetemi ed aggiornerò l’elenco!

A presto,

Alessandra

Foto tratte da Pixabay e Unsplash

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *