Primo viaggio del 2017? Maldive! 4


Maldive.
Anni fa era una meta da sogno per me, uno di quei sogni che sentivo talmente lontano che guardavo le foto su internet e dicevo “chissà se esiste davvero un paradiso così, chissà mai se ci andrò”. Poi col tempo ho visto il Messico, Zanzibar, la Thailandia…paradisi tropicali che mai avrei pensato di poter ammirare. Ho iniziato a scrivere sul blog, a leggere di tanti altri viaggi, a guardare le foto di altri blogger, amici che  sono stati alle Maldive…ed ho avuto la consapevolezza che forse non era una meta così lontana.

Dopo la nostra settimana ad Alicante e Valencia dove abbiamo solo guardato il mare (l’acqua era fredda!), e che mare… Marco mi ha pregato di trovare per una settimana a febbraio un posticino al caldo, con un mare altrettanto bello dove stare a mollo e possibilmente con un budget ridotto. Dico la verità, le Maldive non sono state la mia prima scelta, avevo in mente un’altra meta, ma siccome non viaggio sola, devo tener conto anche delle preferenze del mio compagno.

La mia idea di vacanza alle Maldive (come in qualsiasi altro posto al mondo) non è mai stata quella di spaparanzarmi in un resort ed essere servita e riverita. Mi piace conoscere il popolo e la gente che mi ospita, e nei resort all inclusive questa possibilità è decisamente difficile. Allora ho iniziato ad informarmi, leggere blog, siti di agenzie che organizzano viaggi alternativi…e così sono incappata nei blog Crinviaggio e La Ginamondo, dove nei loro articoli parlavano di vivere le Maldive alloggiando in guesthouse in un’isola di pescatori maldiviani. Marco ha appoggiato di buon grado la mia idea e…in meno di un mese abbiamo prenotato! 🙂

 

 

Abbiamo bloccato un volo con Meridiana per Malè a meno di 500€ a testa, andata e ritorno. Non sarà la compagnia più comoda e confortevole del mondo, ma nessun’altra aveva un’offerta così allettante (partenza da Milano e senza scalo!).
Invece per la guesthouse, ci siamo affidati ad un’agenzia tutta italiana – Maldive Alternative –  che ci ha prenotato il trasferimento in barca, il soggiorno (pernottamento e pensione completa) e le gite! Grazie ad Anouckha in particolare, che me l’ha fatta scoprire!

 

 

 

Non vedo l’ora di scoprire un po’ di più di queste Maldive che tanto osannano per il mare splendido, e non vedo l’ora di conoscere, se possibile, anche la parte un po’ più nascosta: la gente. In questo paese la religione professata è quella musulmana, e quindi dovrò – giustamente – rispettare i loro usi e costumi. Per alcune persone può essere un grande motivo per non scegliere questo tipo di viaggio.

Cosa penso realmente? Che sbagliano. Questo per me è uno dei motivi per partire, che sono davvero curiosa di vedere come ci accoglieranno e come ci faranno scoprire le Maldive, curiosa di vederle da un punto di vista diverso, ed ovviamente non vedo l’ora di farle scoprire anche a voi!

 

 


Rispondi

4 commenti su “Primo viaggio del 2017? Maldive!

  • La GinaMondo

    Ti piacerà!!! Ti piacerà tantissimo … le Maldive sono un Paradiso e vissute così sarà un’esperienza autentica ed incredibile!!!! Non potevi fare scelta migliore con Maldive Alternative:) E io seguirò volentieri (e con molta nostalgia) il tuo viaggio! un bacione.

    Anouchka

    • Alessandra - Appunti di Consapevolezza L'autore dell'articolo

      Ti ringrazio davvero Anouchka, sia per avermi fatto scoprire Maldive Alternative, sia per seguirmi. Non vedo l’ora di partire e perdermi in quel mondo fatto non solo di mare cristallino!!!

  • Roberta

    L’esperienza su un’isola di pescatori mi ha fatto rivalutare le Maldive. Non amo stare tutto il giorno al sole, tantomeno chiudermi nei resort, quindi poter stare a contatto con la gente del posto mi ha invogliata a partire. Io sono stata a Maafushi e mi son trovata molto bene. Sento di aver fatto un vero e proprio viaggio, non semplicemente una vacanza.
    Buone Maldive 🙂

    • Alessandra - Appunti di Consapevolezza L'autore dell'articolo

      Sono tornata ieri. Che dire…un’esperienza meravigliosa, ho quell’isolotto nel cuore. E sono contenta che ci siano tante persone che la pensano come me e te!