Lettera al 2015


Caro 2015,
sei iniziato un po’ turbolento, sai? Non mi piacevi per niente, anzi…il pensiero di dove passare 12 mesi brutti così mi faceva star male, malissimo. Allora ho cercato di far qualcosa, eh si. Perchè caro Anno 2015, avevo capito che potevo cambiarti, bastava solo volerlo. E allora ho fatto una scelta. E pian piano ho visto che sei migliorato, a vista d’occhio. Ed ho avuto modo di scoprire che, in fondo in fondo, non eri così male, ed ho iniziato a credere in te. Ho buttato via la schifezza, quello che mi faceva star male anche se tutti – o quasi – dicevano che “non avrei dovuto”. Ti ho plasmato (quasi) a mio piacimento, ed ho ricominciato a seguire il cuore. In fondo sapevo che dovevo farlo, non facevi altro che ricordarmelo! 
E da lì…emozioni a non finire.
Mi sono tatuata un fiore di loto ed un mantra indelebile nella pelle, e non sarà l’ultimo.
Ho continuato a seguire la mia passione per la cucina, ed ho scoperto altri mondi meravigliosi che aspettavano solo di essere esplorati, anche solo sui fornelli.
Ti ho riempito di viaggi, alcuni desiderati da quando ero cucciola, altri spuntati fuori all’ultimo, altri pianificati in ogni minimo dettaglio. E so che ti sono piaciuti tutti, come sono piaciuti a me. E so anche che ti piacerà guardare insieme al 2016 quelli che arriveranno, perchè sai quanto viaggiare per me sia importante.
Ho seguito il percorso che ormai da 2 anni mi chiamava, ed a dicembre finalmente ho realizzato il mio progetto di diventare operatore olistico del benessere, che non si fermerà anzi, spero continui a fiorire nel nuovo anno.
 
Ho talmente tanto altro da dire, ma mi è immensamente difficile tirarlo fuori e metterlo giù per iscritto. Riesco solo a dirti…Grazie, 2015, non ti dimenticherò. Continuerai a vivere in un pezzetto del mio cuore.”

 

“Anche da una pietra può nascere un fiore” (cit)

 

Bormio, Valtellina

 

Addio al Nubilato, Barcellona

 

Ostia Antica

 

Matrimonio Daniela e Domenico

 

Rodi
Cinque Terre

 

Finalmente Operatrice Olistica!

 

Festeggiamenti a Madrid
 
E dopo una letterina al 2015, voglio condividere a tutto il mondo questa preghiera che il mio maestro recita una volta terminata la sessione di Yoga e/o Meditazione. Ve la dedico, col cuore.
CHE TUTTI GLI ESSERI OVUNQUE VISIBILI ED INVISIBILI POSSANO CONDIVIDERE I NOSTRI MERITI,
CHE TUTTI GLI ESSERI OVUNQUE POSSANO ESSERE IN PACE E FELICI,
CHE TUTTI GLI ESSERI OVUNQUE POSSANO ESSERE LIBERI DA TUTTA L’IGNORANZA, DA TUTTI GLI ATTACCAMENTI, DA TUTTE LE AVVERSIONI,
CHE TUTTI GLI ESSERI OVUNQUE POSSANO ESSERE LIBERI DA TUTTA LA SOFFERENZA, DA TUTTI I CONFLITTI, DA TUTTI I DISPIACERI,
CHE TUTTI GLI ESSERI OVUNQUE POSSANO ESSERE RIPIENI DI INFINITO AMORE PROFONDO, COMPASSIONE, GIOIA SIMPATETICA ED EQUANIMITA’,
CHE TUTTI GLI ESSERI OVUNQUE POSSANO ESSERE PIENAMENTE ILLUMINATI.
PACE PACE PACE
 
Buon 2016!
 

Rispondi