Francoforte sul Meno in 3 giorni: cosa vedere assolutamente


Il mio viaggio a Francoforte non era un viaggio che avevo programmato, mi è stato regalato!

Una fredda sera di gennaio io e Marco eravamo sul divano, ad un certo punto l’ho visto trafficare col cellulare e poi con la carta di credito. “Starà comprando qualcosa su Amazon, come al suo solito” – ho pensato.

“Non prenderti impegni dal 17 al 20 marzo”.

“Eh?!”.

“Andiamo 3 giorni a Francoforte!”.

“Ehm…cosa?!”

Questo è stato l’inizio del nostro viaggio 😀
Ho iniziato così a prepararmi e chiedermi soprattutto: ma cosa c’è da vedere a Francoforte?!
Dopo letture online, consigli preziosi di chi ci è già stato, dopo questo weekend, posso rispondere a questa domanda! 🙂 Ho preferito rimanere solo a Francoforte e non andare in giro per altri paesini perchè credo che non bastino tre giorni per vedere Francoforte e dintorni, ma sarebbe meglio girare per una settimana, e soprattutto durante il periodo che va da maggio a settembre o durante i mercatini di Natale. Io sono stata a fine marzo e devo dire che, nonostante abbia trovato delle temperature accettabili, gli alberi erano ancora spogli e la primavera non aveva fatto capolino del tutto. Così ho saltato le visite di alcuni posticini che mi sarebbero sicuramente piaciuti (ma d’estate) a favore di altri.

Ecco quindi come ho organizzato il mio weekend 🙂

Com’è Francoforte sul Meno? Le mie impressioni

La cosa principale da sapere prima di parlarvi di cosa vedere in città, è che Francoforte nel 1944 è stata bombardata dagli Alleati e praticamente rasa al suolo. pochi edifici sopravvissero al bombardamento. Capiterà di vedere delle foto d’epoca e vi si stringerà il cuore a guardare quelle fotografie, a me in particolare – forse anche complice il tempo grigio e piovoso – ha lasciato una sensazione di tristezza e di dolore che mi è rimasta un po’ mentre passeggiavo per le strade. La piazza principale, le chiese, le torri…quasi tutto è stato ricostruito come era prima, e lo noterete.

Francoforte sul Meno (Frankfurt am Main) è una città antica e moderna nello stesso tempo. Non passerete angolo senza notare una gru: cantieri, cantieri, e ancora cantieri. E’ curioso camminare per la città e passare da un contrasto ad un altro: vedrete case dal gusto antico e sullo sfondo grattacieli vetrati e super moderni.

Francoforte sul Meno

E’ una città da vivere a piedi: è bello passeggiare a piedi per il centro, scoprire angoletti nascosti, capolavori di street art, scoprire luoghi antichi trasformati in ristoranti o altro.

Francoforte è la città delle fiere, degli affari, delle banche, ma non solo. E’ la città dei musei! Lungo il Meno c’è una via piena di musei, impossibile non notarla. Amanti dei musei, fatevi avanti, prenotate subito!

E’ una città green: tutto intorno alla città di Francoforte (si stima il 52% dell’area metropolitana) c’è un’immensa distesa di spazi verdi, parchi ed aree boschive! Questo è il principale motivo per cui Marco ha deciso di voler visitare questa città, e non aveva tutti i torti! Ripeto però…che se avessimo visitato la città in primavera inoltrata avremmo goduto maggiormente di questo polmone verde.

 Ma ora veniamo a noi.

Cosa vedere a Francoforte? Cosa non perdere assolutamente?

La città è attraversata nel suo centro dal fiume Meno, e quindi per praticità dividerò le cose da vedere in Riva Nord e Riva Sud del fiume.

Riva nord del Meno

1. Römerberg

La piazza del Römer, ossia del Municipio (visitabile se non ci sono eventi particolari). Andando sotto alla grande facciata dai tre frontoni a gradoni, si possono notare tre bandiere: una dell’Europa, al centro quella tedesca, sulla destra quella di Francoforte sul Meno. Al centro della piazza troverete delle panchine ed una fontana, la Fontana della Giustizia (il nome tedesco è impronunciabile, menomale che lo scrivo ahahah, Gerechtigkeltsbrunnen). Questo luogo vi riporta ad un’antica atmosfera medievale. Attorno è pieno di ristorantini e locali dove poter fare colazione, pranzo e/o cena.
A lato della piazza, vedrete una piccola chiesa tardogotica, la Alte Nikolaikirche, chiesa protestante dedicata a San Nicola ed una delle poche chiese uscita indenne dai bombardamenti: è protestante, e la cosa che mi ha colpito di più è stato un tavolino dove i piccoli possono sedersi e disegnare tranquilli mentre si svolge la funzione religiosa!

Romerberg Frankfurt

 

 

Fontana della Giustizia e Alte Nikolaikirche Francoforte

Romerberg: Fontana della Giustizia e Alte Nikolaikirche sulla destra

2. Dom (o Kaiserdom)

L’antico Duomo Imperiale situato dietro al Römerberg, è dedicato a San Bartolomeo (noterete alcune reliquie all’interno della chiesa, come una porzione di cranio del Santo). Per molti anni in epoca medievale all’interno di questa cattedrale furono coronati gli imperatori del Sacro Romano Impero (previa cerimonia nel Römer). Costruito in arenaria rossa, l’interno è scuro e cupo.

Dom Frankfurt

Frankfurt Dom

3. Paulskirche

Vicino alla piazza del Römer, Paulskirche è una chiesa sconsacrata ed oggi il simbolo della libertà democratica e dell’unità nazionale: ha ospitato il primo Parlamento Democratico Tedesco nel 1849. Distrutta dai bombardamenti, fu uno dei primi edifici ad essere ricostruito nel dopoguerra (all’interno troverete delle foto d’epoca molto toccanti). Oggi è luogo di manifestazioni e mostre.

Francoforte Paulkirche

4. Euro Tower

L’antico grattacielo che ospitava fino al 2014 la Banca Centrale Europea, oggi è famoso per la scultura dell’Euro nel suo parchetto antistante! E’ carino giusto per fare una foto, si trova poco distante dal Romerberg.

EuroTower Frankfurt

5. KleinMarkthalle

Un mercato coperto stupendo, ci ho mangiato a pranzo il giorno del nostro ritorno in Italia. Aperto dal lunedì al sabato dalle 8 alle 18, è un edificio a due piani ricco di bancarelle che vendono di tutto: salsicce, wurstel, riso, formaggi, pasta, articoli da giardinaggio, ristorantini dove la gente si ferma a mangiare, ha anche una terrazza dove servono vini di tutti i tipi (noi ne abbiamo assaggiato uno tipico di Francoforte, poi uno rosso ed uno bianco dal sapore dolce, tutti provenienti da vitigni non lontani più di 50km dalla città, ed il tutto a soli 3,40€). Da vedere assolutamente, si trova in Hasengasse Straß.

KleinMarkthalle Frankfurt

6. Bauernmarkt Konstablerwache

Situato in piazza Konstablerwache (Metro Konstablerwache), questo mercato alimentare c’è solo al sabato mattina. Ed è autentico, troverete solo pietanze tedesche: wurstel, salsicce, kartoffel, Apfelwein e tanto tanto altro! Probabilmente eravamo gli unici stranieri in mezzo a tutti tedeschi. Due uomini mentre stavamo mangiando al tavolo si sono avvicinati e si sono messi a mangiare con noi, e quando ci han domandato come mai fossimo a Francoforte, alla nostra risposta “Siamo turisti” ci han guardato come se fossimo alieni, e poi…”A Francoforte?! Come turisti!? Che strano…” 🙂

Konstablerwache Mrkt Frankfurt

7. Zeil e MyZeil

La Zeil è una zona tutta piena di negozi e lungo la via vi troverete di fronte ad un centro commerciale disegnato dallo Studio Fuksas (lo stesso di Rho Fiera Milano, per intenderci), una figata pazzesca per appassionati di fotografia architettonica oltre che per chi è shopping addicted (vi dico solo che all’interno c’è Primark, quindi…regolatevi e portate con voi un bagaglio vuoto)!

MyZeil Frankfurt

My Zeil Frankfurt

8. Eschenheimer Turm

Non appena avete finito di fare shopping e siete pieni rasi di sacchettini e borse, uscite e proseguite fino alla piazza Hauptwache e girate a destra, percorrete la via (Eschenheimer Strasse) e vi troverete di fronte ad un’antica torre e tutto intorno grattacieli moderni e gru. E’ stata un’impresa fotografarla decentemente perchè al momento stavano facendo lavori importanti e gru e tubi sospesi (si, sospesi!) rovinavano la vista. Ieri Eschenheimer Turm era una torre del 1400, oggi è un bel ristorante ma piuttosto costoso.

Eschenheimer Turm Frankfurt

 

9. Alte Oper

La sede del Teatro dell’Opera. Ci si arriva dopo una lunga passeggiata nella via dello Zeil, il quartiere commerciale della città. E’ cinto da giardinetti e tutto intorno da grattacieli: ci si sente sempre un po’ strani nel vedere queste cose. Da un lato l’architettura classica, dall’altra il vetro ed il metallo fusi insieme per dare modernità.

Alte Oper Frankfurt

10. Main Tower

Si trova a pochi passi dall’Alte Oper. Francoforte sul Meno è stata paragonata a New York City dandogli l’appellativo di Mainhattan, e come sentirsi un po’ a New York se non salendo sulla Main Tower? E’ una torre a pianta cilindrica, da lontano è impossibile non notarla, ha una grossa antenna rossa e bianca al suo culmine. Salire ha un costo di 7,50€, ma ne vale la pena! Dopo soli 45 secondi sarete al 56esimo piano: un po’ di scale e vi troverete in alto ad ammirare tutta la città (oltre a prendervi un sacco di freddo), eh si…ammirerete tutta la cintura verde che costeggia la città (vedere tutto questo verde in primavera…immagino non abbia prezzo!)!

Riva sud del Meno

1. LungoMeno e Museumsufer

Dalla piazza del Römer, dirigetevi verso il Meno, attraversate il ponte pedonale (Eiserner Steg) che vi fa ammirare tutta la skyline di Mainhattan (eh, si! Molto vagamente Francoforte sul Meno è stata paragonata a New York City!) ed approdate alla Museumsufer, ossia la Riva dei Musei, una lunga via che costeggia il Meno, dove potrete sbizzarrirvi e scegliere qualsiasi museo vogliate visitare, ce ne sono tantissimi: il Museo della Cultura, il museo del Cinema, quello delle Arti applicate, delle Icone ecc….insomma quello che volete (il Museo della Storia però sappiate che si trova vicinissimo al Römerberg e quindi sulla riva nord del Meno)! Se poi vi capiterà di visitare Francoforte d’estate, esattamente nell’ultimo weekend di Agosto, non perdetevi la Notte dei Musei: dalle 19 fino alle 2 del mattino oltre 50 musei saranno visitabili!

Frankfurt Museumsufer

2. Sachsenhausen

Questo quartiere situato sulla sponda sud del Meno è veramente una chicca, non si può non visitare! Un quartiere lastricato con alcune viuzze pedonali ed edifici molto caratteristici, panche fuori e tante insegne di birrerie, proprio in stile tedesco! Noi lo abbiamo visitato la domenica mattina e sembrava che ci fosse il mortorio, non c’era un’anima in strada! Per carità, fantastico dal punto di vista delle fotografie…però…avrei preferito un po’ più di vita! Si anima secondo me dalla sera in poi, dove i locali aprono ed il quartiere si riempie di giovani pronti a far baldoria!

Sachsenhausen Frankfurt

Tornerò per vedere ciò che non ho visto o per provare altre esperienze:

  • Goethe Haus – tutti l’han consigliata, ma sinceramente pagare 7€ per entrare nella casa dello scrittore ricostruita interamente e ri-arredata nel vecchio stile dell’epoca non mi andava, almeno come prima visita della città. Quando tornerò magari ci farò un salto.

 

  • Palmengarten – il giardino botanico stupendo e tanto apprezzato da chi viene a Francoforte, purtroppo non merita di essere visto d’inverno se non per la serra, ma anche qui… per 7,50€ di biglietto non mi è sembrato il caso di visitarlo. Tornerò sicuramente a Francoforte per vederlo, ma d’estate. Se andate fatemi sapere se vi è piaciuto!

 

  • Navigare in battello lungo il Meno – decisamente un’attività da vivere d’estate, non durante il clima freddo, anche perchè lungo il Meno ci sono tanti localini e baretti che nella bella stagione aprono e rendono la città più viva e giovane!

 

Ecco la mia personalissima lista di ciò che non potete perdere se andrete 3 giorni a Francoforte sul Meno! Avete visto anche il video di Francoforte sul mio canale YouTube? No? Andateci subito e fatemi sapere se vi è piaciuto!

Non perdetevi gli altri post:

Auf Wiedersehen!

 

 

 

 

Rispondi