Aprire un blog in 10 punti: consigli per nuovi aspiranti blogger


Mi piace la condivisione.
Condividere sapere, felicità, dubbi.

Mi piace aiutare gli altri a stare bene, infatti questo è da poco diventato il mio lavoro.
Ma oggi voglio aiutarvi non tramite massaggi o trattamenti olistici.

Oggi parlo di blogging.

Questo post è dedicato in particolare ai blogger in erba, a chi vuole incominciare a scrivere e condividere interessi, contenuti ad un pubblico più ampio che non sia un diario personale. Vi aiuterò ad aprire un blog, che sia di viaggi, di fotografia, di cucina, qualsiasi genere voi vogliate! Seguite questi 10 punti, e sarete pronti a cominciare!

aprire un blog in 10 passi

1. LO SCOPO DEL BLOG

E’ la prima cosa da pensare in assoluto. Di solito il primo post è una presentazione del blog e del perchè avete deciso di aprirlo, magari iniziate a scrivere un appunto su un foglio o quaderno. Può essere un blog di viaggi, di cucina, un semplice diario, un blog di lifestyle, di tutto quello che volete!! Ho letto online che “i blog tutto-fare non hanno molto successo”, ma alla fine tutto dipende dallo scopo per cui lo si vuole aprire. Volete diventare “famosi”? Allora – forse – bisogna pensare a queste cose. A me sinceramente non importa, il mio blog parla di molte cose: viaggi, cucina, benessere e condivisioni di pensieri, ed a me piace così. Se diventerò “famosa”, sarà per quel che scrivo e come lo scrivo.

2. IL NOME DEL BLOG

E’ importante, deve essere originale secondo me, perchè vi fa subito riconoscere sul web. Il nome del mio blog “Appunti di consapevolezza” è abbastanza originale, ma non fa capire di cosa parla il mio blog, per questo avevo pensato di cambiarlo, ma poi ho deciso di tenerlo, perchè è giusto così 🙂

3. CREARE UNA PAGINA PERSONALE

Dovrete averne almeno una che riguarda esclusivamente voi: una sorta di presentazione. Chi siete, cosa fate nella vostra vita, la vostra filosofia, i vostri contatti. Inserite foto, video, quello che volete, siate voi stessi! 🙂

4. NON CI SONO REGOLE

Non ci sono regole per aprire un blog. Diversi blogger “si incasellano” in categorie, si iscrivono a centomila social per essere visibili ovunque. Voi potete fare ciò che volete. Almeno, per come la penso io (ad esempio mi sono iscritta solo ai social che mi piace usare, alcuni proprio non mi interessano). Le uniche regole da seguire sono quelle legate alle citazioni di altri testi o blog, al non rubare le fotografie altrui (se non citandone la fonte) e al non postare contenuti che potrebbero ledere la sensibilità altrui. Insomma, basta scrivere e postare con buon senso.

5. PIATTAFORME BLOG (GRATUITE)

Ci sono 2 principali tipi di piattaforme per blog gratuite che potete usare per aprire il vostro sito:
  • BLOGGER – è la piattaforma free di Google. Basta creare un profilo Blogger con la vostra mail di google e siete a posto (potete creare un account solo per gestire il blog, esempio “nomedelblog@gmail.com”). Io uso ho usato Blogger fino a qualche tempo fa e non mi sono mai trovata male.
  • WORDPRESS – usato da moltissime persone, ma non l’ho mai usato nella piattaforma gratuita, lo sto usando ora, visto che è installato nel dominio che ho comprato. Tenete conto che qualsiasi blog vogliate aprire, avrà il nomedelblog.wordpress.com/blogspot.it. La maggiorparte dei blogger preferisce comprarsi un dominio, anche per evitare di avere il sito con scritto wordpress/blogspot nell’indirizzo, poco professionale o comunque bruttino da vedere. Io ho fatto questa scelta solo ultimamente.

6. Il LAYOUT DEL BLOG

E’ importantissimo, fondamentale direi. E’ la vostra pubblicità nel web, è la vostra immagine che vede il mondo. Ma deve piacere per primo a voi. Ed è per questo che vi consiglio alcuni siti dove con calma potrete guardare tutti i tipi di layout (gratuiti), ed una volta scelto, lo potrete scaricare e personalizzare secondo i vostri gusti e contenuti che volete inserire:

7. I SOCIAL

Si, vi ho detto che non ci sono regole. Ma alcuni social sono veramente simpatici e utili per “farsi pubblicità” o anche solo per condividere meglio i vostri contenuti ed avere più lettori. Ci sono anche delle statistiche su chi vi legge, quanti sono i vostri followers ecc…Se volete semplicemente dare sfogo ai vostri pensieri, condividere le vostre esperienze con altri lettori le statistiche non servono: anzi, vedrete che i lettori arriveranno da soli, ed i numeri non conteranno. Basta solo essere sinceri. Vi elenco i social che ci sono in giro e se volete iniziate a dargli un’occhiata, la maggiorparte sono conosciuti! Di solito le icone social vengono inserite nella home del blog.
  • FACEBOOK – creare la pagina del blog è quasi obbligatorio. La gente ti segue di più da lì che sul blog. Quando postate un nuovo articolo basta scriverlo sulla vostra pagina ed i vostri lettori/amici corrono a leggere!
  • INSTAGRAM – se avete già un account potete continuare ad usare quello personale, oppure crearne uno nuovo legato al blog (adesso Instagram permette di mantenere più account e gestirli tramite l’app sul vostro smartphone).
  • TWITTER – io lo uso relativamente poco, e forse sbaglio, vedo infatti che molti blogger lo usano tantissimo. Deve piacere, secondo me.
  • SNAPCHAT – è un social troppo bello!!! L’ho scoperto da poco, ma i blogger (e non solo) lo usano tantissimo. Da la possibilità di condividere foto e video con effetti simpatici e scritte, ma rimangono sul web solo per 24 ore! Una figata pazzesca! Consiglio di scaricarlo anche solo per usarlo come social personale, è troppo divertente! Io in Thailandia l’ho usato tutti i giorni, alla fine è come portare le persone che vi seguono in viaggio con voi.
  • PERISCOPE – un social (“spin off” di twitter) che condivide solo video, e come Snapchat rimane nel web solo 24h poi si autocancella. E’ bello perchè le persone di tutto il mondo possono vedere il tuo video, commentarlo in diretta, e tu puoi rispondergli in diretta! Puoi rivedere il video anche dopo che è stato pubblicato. E’ molto bello, però devo dire la verità…non lo sto usando più perchè Snapchat a mio avviso è molto meglio!
  • PINTEREST – E’ un social dove potete creare degli album personalizzati e salvare tutte le immagini dal web che volete: da siti, da blog, dal tuo blog, è troppo bello!!! poi le persone possono vedere le vostre immagini e salvarle a loro volta nel loro profilo pinterest. Io lo uso moltissimo.

8. I POST

Iniziate a pensare a cosa volete scrivere, a come riempire il vostro blog! I travel blogger che leggo di solito postano diversi articoli alla settimana, ma ripeto, non c’è una reale regola da seguire. Potete postare una volta al giorno, una volta al mese, due volte l’anno, quando volete!

9. LEGGETE GLI ALTRI BLOG

Leggere altri blog aiuta a capire come sistemare il vostro, come organizzarlo, ma soprattutto inizierete a sognare con loro, a ispirarvi con i loro viaggi, le loro foto, i loro articoli…insomma leggere gli altri blog è meraviglioso! Ci sono anche tanti eventi dove i blogger si incontrano (pensate, quest’anno sono andati a Lisbona!!), fiere (come la BIT a Milano, o la TBDI a Rimini) dove potete presentarvi agli uffici del Turismo ed iniziare a lavorare con loro…magari quest’anno ad ottobre vado anche io al TBDI!!

10 .SIETE ANCORA SICURI DI APRIRE UN VOSTRO BLOG? SECONDO ME SI!!!

Se avete domande, richieste, tutto quello che volete, basta scrivermi a info@appuntidiconsapevolezza.it oppure commentare qui sotto!
Presto altri contenuti sul blogging.
E allora…buon lavoro! 🙂

Rispondi